CHARLOTTE AL LIMONE torta fredda senza cottura – ricetta facile

Condividi sui i tuoi Social
Come è nata l’idea di fare questo dolce? Mi serviva una piccola torta di compleanno per la mia mamma. Mi interessava un dolce che potevo preparare in anticipo, che non avesse bisogno della cottura in forno e che fosse cremoso e soffice, ovviamente lo volevo anche un po scenografico e devo ammettere che le roselline in ostia si sono fatte onore.
Ed ecco qui la mia Charlotte al Limone. La mamma l’ha promossa a pieni voti.
Ma adesso andiamo a vere assieme cosa serve e come l’ho preparata.

Video Ricetta della Charlotte al Limone

🇮🇹 Per la Charlotte al Limone stampo da 20 cm

  • 200 gr di savoiardi
  • 200 gr di mascarpone
  • 200 ml di panna vegetale già zuccherata
  • 30 gr di zucchero a velo
  • 2 fogli di gelatina (4 gr)
  • 50 ml di limoncello
  • 1/2 limone grattugiato bio

Per la gelée al limone

  • 150 ml d’acqua
  • 50 gr di zucchero a velo
  • 10 gr di amido di mais
  • 1 limone bio
  • curcuma o colorante giallo
🇬🇧 for the lemon charlotte 20 cm mold

  • 200 gr of savoiardi biscuits
  • 200 gr of mascarpone cheese
  • 200 ml of whipping cream
  • 30 gr of powdered sugar
  • 4 gr of edible gelatin
  • 50 ml di limoncello lemon liqueur
  • 1/2 grated lemon

For the lemon gelée

  • 150 ml of water
  • 50 gr of powdered sugar
  • 10 gr of corn starch
  • 1 lemon
  • turmeric or yellow food coloring

Occorre uno stampo a cerniera da 20 cm, mi serve solo l’anello e lo posiziono al centro del piatto di portata (meglio de un piatto rigido in vetro o in porcellana).

Posiziono i savoiardi su tutto il perimetro dello stampo, li metto con la parte zuccherata verso l’esterno e il taglio in modo che siano appena più alti dello stampo.
Li metto anche sulla base avendo cura di non lasciare spazzi vuoti.

Faccio ammorbidire la gelatina immergendola in acqua fredda per una decina di minuti.

Nel frattempo mi porto avanti con la farcia quindi in una capiente terrina metto il mascarpone, lo zucchero a velo setacciato, la buccia grattugiata di mezzo limone e il limoncello. Mescolo con una spatola fino ad ottenere una consistenza cremosa e uniforme.

In un’altra terrina monto la panna (per questa ricetta ti consiglio la panna vegetale già zuccherata in quanto si mantiene stabile più a lungo) la monto fino ad avere una consistenza soffice.

Unisco la panna montata al mascarpone in più volte con delicatezza per non smontare la panna.

Incorporata tutta la panna faccio sciogliere la gelatina che nel frattempo si sarà ammorbidita, la strizzo bene e la metto su un pentolino con due cucchiai d’acqua e faccio sciogliere su fiamma dolce. Faccio intiepidire e la mescolo alla crema di panna e mascarpone.

Ora che la farcia è pronta la verso a cucchiaiate nello stampo e di tanto in tanto livello con il dorso del cucchiaio (faccio così perché se la versassi tutta per poi livellarla solo alla fine sarà molto probabile che rimarranno dei buchi vuoti dove la farcia non sarà arrivata).

Con la farcia non arrivo a coprire tutti i savoiardi ma li lascio scoperti per un paio di centimetri.

Tengo in frigo mentre preparo la gelée al limone.

Per la gelée verso in un pentolino la maizena, lo zucchero, la buccia del limone e l’acqua. Metto sul fuoco a fiamma dolce e mescolo per far sciogliere, aggiungo ora anche la curcuma o il colorante alimentare giallo e mescolo ancora fino a far addensare un pochino.

(anziché utilizzare un colorante alimentare in gel o in pasta ho optato per la curcuma ho preferito utilizzare una spezia naturale che tra l’altro si sposa benissimo con il limone).

Lascio intiepidire poi verso la gelèe sopra la farcia.

Trasferisco in frigo per far rassodare per almeno 6 ore, meglio ancora tutta la notte.

Tolgo l’anello e decoro la Charlotte al Limone con un nastro giallo e delle roselline in ostia gialle.

Se la ricetta ti è piaciuta condividila con i tuoi amici
Puoi seguirmi anche su:
YouTube   
facebook     
Instagram   

3 commenti

  1. Grazie mille e buona domenica

  2. Ciao! Il limoncello può essere sostituito in qualche modo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *